Festival di Sanremo 2020 - Teatro Ariston.
Festival di Sanremo 2020 - Teatro Ariston.

Anticipazioni e ospiti di Sanremo 2022: siete sicuri di sapere già tutto?

Ormai siamo in dirittura d’arrivo e i giochi sono fatti. L’edizione di Sanremo 2022 prenderà il via il primo di febbraio e ci accompagnerà come ogni anni con 5 giorni di musica, spettacolo e intrattenimento. Abbiamo già ampiamente parlato dei concorrenti in gara e delle loro canzoni, e grazie a qualche errore abbiamo già potuto ascoltare qualcosa. Di questo ringraziamo Gianni Morandi e la sua scarsa attitudine all’utilizzo dei dispositivi mobili e dei social.

Ma torniamo a noi, perché una delle serate più attese del festiva è proprio quella dei duetti, che vedrà presenti come ogni anno grandi ospiti. La direzione artistica ha stabilito che il tema per la serata dei duetti sarà quello delle cover anni ’60, ’70 e ’80. Tema decisamente ampio ma non di facile interpretazione. Infatti si andranno a toccare brani storici della musica, e tra il capolavoro e il disastro in questo caso la linea è molto sottile. Ma chi saranno gli ospiti di questa puntata?

Ovviamente non ci sono ancora annunci ufficiali su quelli che saranno i duetti, ma alcune indiscrezioni sono già uscite dai corridoi del teatro dell’Ariston. Si parla infatti della presenza di artisti come Loredana Bertè e dei Måneskin, ma non è certo se parteciperanno come ospiti della serata o come collaboratori dei cantanti in gara durante i duetti. Altri nomi invece sono dati per certo, come quello di Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti che sarà co conduttore di Amadeus in una delle 5 serate.

Come se non bastasse, lo stesso Amadeus ha annunciato che un altro degli ospiti sicuri del Festival sarà Checco Zalone, che probabilmente sarà co-conduttore in un’altra delle serate. Altra grande possibilità, quella della presenza di Vasco, che potrebbe tornare sul palco dell’Ariston per i 40 anni del suo “Vado al Massimo”, che non presenzia nel teatro ormai dal 2005.

E Fiorello? È stata una delle pagine più discusse di questo Sanremo. Infatti il settimanale Chi, prevede una possibile partecipazione e co conduzione per una sola delle serate della kermesse, che fino a poco fa sembrava impossibile. Infatti, come ricordano sulle loro pagine, Fiorello non ha mandato giù l’idea di aver dovuto intrattenere un Ariston vuoto l’anno scorso, e non vuole farlo di nuovo. Il possibile ritorno infatti sarebbe dovuto solo alla grande amicizia che lo lega con Amadeus, e quindi a un favore personale.

Quindi, per concludere, il direttore artistico Amedeus, ormai al suo terzo mandato, è ancora maestro del mistero. Riesce a far trapelare voci sommesse ma mai a dare conferma di nulla. Non ci resta quindi che aspettare solo qualche altro giorno per sederci sul divano e goderci le novità e i colpi di scena che questo festival ci porterà.