wicked asylum out of the mist coverWicked Asylum, una delle più interessanti band al femminile del panorama heavy europeo, ed orgogliosamente italiane, giunte al primo full length dopo l’EP d’esordio “Rebirth”. Il quintetto sforna un bell’album tosto, “Out Of The Mist”, che spazza via come una tormenta, tenetevi forte e piantate i piedi ben a terra. Dopo una intro docile, ecco “Sold(ier)” che ci fa saltare dalla poltrona confortevole su cui ci eravamo accomodati per ascoltare il disco, come poveri ingenui. Il brano parte subito a razzo e mette le cose in chiaro dall’inizio, accogliendoci con non si quanti pedali e quante corde sfibrate tutte insieme. Non ci facciamo cogliere impreparati da “Bleeding Rust”, anche se meno frenetica della precedente, con le Wicked Asylum che mettono sul piatto comunque tanta roba. Le nostre precauzioni funzionano, perché reggiamo all’urto di “Split”, che ci fa dimenticare di quel piccolo respiro concesso dalla traccia precedente, e ci martella pesantemente.

Il quintetto tutto al femminile delle Wicked Asylum sforna un album che spazza via come una tormenta

Questo brano è anche uno dei due che hanno anticipato l’uscita dell’album delle Wicked Asylum, l’altro è “Threnody” che segue a ruota, non meno tosto. L’introduzione è affidata ad un rullare deciso e a chitarre impetuose, senza dimenticare il gran lavoro del basso, e l’eccellente interpretazione di Veronica Annalisa Ferrucci. La singer della band ha una voce forte, potente e pulita, aggressiva al punto giusto da rendere l’apporto vocale efficace, donando un’interessante originalità alla band. Le Wicked Asylum picchiano duro, ma sono anche capaci di regalarci delle tracce più melodiche come “Sun Will Rise”, quasi a concederci attimi di alleviamento. Non è il caso della title track, “Out Of The Mist”, dal sapore quasi retrò nello stile musicale, ma fortemente attuale nella lirica e nell’intento. È resoconto di guerre interiori, di deserti che chiamano, di nebbie che avvolgono, e della determinazione a tirarsi fuori dai guai contando sulle proprie forze.

I primi due video ufficiali tratti dall’album “Out Of The Mist” delle Wicked Asylum sono “Split” e “Threnody”

Bellissimo il riff iniziale di chitarre di “Choke And Die”, con le Wicked Asylum splendidamente unite in un turbinio di pelli e corde che vibrano. “The Meadow Of Sins” e “Maze” chiudono un album di tutto rispetto. Soprattutto per le belle sensazioni che scaturiscono da questo “Out Of The Mist”. Non a caso, dalla nascita delle Wicked Asylum, nel 2009 a Como, le loro esibizioni live sono state molte, calcando, soprattutto in Europa, importanti palchi. La band è composta dalla già sopra citata Veronica Annalisa Ferrucci alla voce, da Federica Luna Arreghini e Federica Mapelli rispettivamente chitarra ritmica e solista. A completare il quintetto lombardo delle Wicked Asylum ci teniamo a sottolineare il tenace basso di Chiara Mascetti e la batteria, fragorosa, di Viola Fai.

Out of the Mist

Listen to Out of the Mist on Spotify. Wicked Asylum · Album · 2020 · 10 songs.

(Visited 3 times, 1 visits today)