Benvenuto Luca Bussoletti sulle nostre pagine. Come abbiamo fatto in precedenza con tutti i nostri artisti, ti chiedo di aprire l’intervista raccontandoci un tuo particolare ricordo o esperienza, legati al mondo musicale. Meno persone la conoscono e meglio è.

Quando ero alle elementari venne in Italia Michael Jackson con il “Bad Tour”. Mia zia, che era una giornalista di Panorama, mi procurò i biglietti. Appena iniziò lo show capii che quello era il lavoro che volevo fare da grande.

La tua è già una lunga carriera musicale, nella quale hai collaborato con altri grandi artisti. Quali di questi hanno influenzato maggiormente il tuo lavoro e ti hanno portato ad essere quello che sei?

È banale a dirsi ma tutti. Dario Fo lo si capisce da soli ma anche da Silvia Mezzanotte, Tricarico e Piotta ho preso e appreso molto.

Da poco è uscito il tuo ultimo album, o meglio la prima parte del tuo ultimo album “Peso Piuma”, che deve ancora vedere altre due uscite. Come nasce quest’idea di divisione?

Il tempo di vita di un album è veloce, ma io non volevo bruciare le canzoni, per cui ne ho registrate e chiuse 12, ma ne pubblico 4 alla volta. Sarete obbligati a riscrivermi.

“Selvaggia Lucarelli” è stato il brano che mi ha colpito di più. Il messaggio che manda è una critica ad un mondo che dà troppa importanza alla bellezza social, dimenticandosi della vera bellezza che abbiamo intorno nelle cose di tutti i giorni. Che idea avevi in mente?

Quella che hai appena esposto e che sono felice ti sia arrivata. Credo che Selvaggia Lucarelli sia intelligente ed un’ottima penna, ma credo anche che, quando una così cerca la polemica ossessiva, qualcosa non vada.

Un altro pezzo dal sound molto leggero ma che mi ha colpito è stato “È Finita La Crisi”. Un’altra critica in chiave ironica che fa sempre riferimento ai social, a suo modo?

Ho voglia di vedere il bicchiere mezzo pieno. Ho voglia di ridere sul fatto che ci accontentiamo delle offertine e dei saldi per dirci felici.

Ora attendiamo le le altre due parti che completeranno l’album, puoi dirci quanto dovremmo aspettare, e specialmente se troveremo altre sorprese?

Intorno ad ottobre la seconda. La sorpresa è che chi avrà le tre parti riceverà un regalo… da collezionisti.

Ti ringrazio moltissimo per esserti reso così disponibile, e ti lascio con dello spazio dove puoi dirci ciò che vuoi.

Venite almeno una volta ad un mio concerto. Poi ne parliamo.

BUSSOLETTI – Selvaggia Lucarelli

Come sta messa l’informazione in Italia? Chi sono i nuovi eroi? Ma, soprattutto, quanto bisogno abbiamo di bellezza nelle nostre vite. Questo e moltre altre …

(Visited 4 times, 1 visits today)