vergo milano latin festival

Insulti omofobi contro Vergo al Milano Latin Festival

Il cantante Vergo è stato oggetto di insulti omofobi, durante la serata #ITALIATON del Milano Latin Festival. La serata mira a promuovere i nuovi talenti della scena Latin Urban italiana.

Due spettatori durante l’esibizione del giovane talento siciliano lo hanno offeso e insultato. L’organizzazione della manifestazione ha espresso “vicinanza e solidarietà” e ha reso noto che i due sono stati immediatamente allontanati dagli uomini della sicurezza. Ecco quanto spiegato dallo stesso artista sui social: “Che gioia tornare a esibirmi su un palco, al @milanolatinfestival. E no! non me l’ha tolta nemmeno sentirmi dire “ric****ne, ti faccio diventare io maschio“. Ad ogni gesto di omofobia rispondo con un messaggio di celebrazione dell’amore. Questo momento non mi ha tolto l’entusiasmo di esibirmi sul palco del @milanolatinfestival, una realtà che sognavo di vivere e condividere e che da subito mi ha accolto a braccia aperte con un calore che ha reso tutto indimenticabile”.

“Coglieremo l’occasione – ha spiegato il Mlf – per invitare nuovamente Vergo al Festival e saliremo tutti sul palco insieme a lui”. Il Milano Latin Festival “condanna ogni forma di violenza fisica e verbale” e “chi offende per qualsiasi motivo il prossimo, non fa parte della grande famiglia del mondo della musica”.

La direzione “ha deciso di aderire al #PRIDEDAY per sensibilizzazione una cultura aperta e inclusiva: i giorni 1, 2 e 3 luglio in coincidenza con la fase finale del MilanoPride 2022, sarà colorato con le bandiere arcobaleno l’ingresso della manifestazione e consentito l’ingresso ad un solo euro (area Festival) a tutti coloro che si presenteranno ai botteghini con un simbolo, un vessillo, una bandiera, un foulard o altro con i colori del Pride”.