Una di quelle cosa che non vorresti mai leggere. Doran Malakian ha dichiarato sui social che le pistole sono “strumenti essenziali per l’autodifesa”, aggiungendo qualche hashtag qui e lì con roba tipo “2nd Emendament” e “Defund Gun Control!”. Il tutto è successo tramite la condivisione di un video del famoso GunDrummer. Sapete, quel ragazzone molto simpatico che “suona” diversi brani utilizzando batteria e artiglieria pesante.

«Le pistole sono strumenti essenziali per l’autodifesa! E sono anche  degli ottimi strumenti a percussione!»

In questo specifico caso GunDrummer “coverizzava” proprio un brano dei System of a Down, ossia “B.Y.O.B.”. Sapete, quel brano che parla proprio di sfruttamento dei poveri in guerra e tutta quella roba lì: «Why do the always send the poor?». Come se le altre avessero argomenti tanto distanti, basti pensare a “Boom!” e a… tutta la discografia.

Certamente nessuno vuole insinuare che Daron Malakian voglia fare un uso improprio delle armi da fuoco, per carità. Però, boh, cioè… che vi devo dire. C’è da dire che per tutto il corso del 2020 i membri dei System of a Down hanno chiacchierato un po’ sulle proprie convinzioni politiche, specialmente Serj Tankian e John Dolmayan.

Serj Tankian ha ammesso che, effettivamente, è frustrante convivere nella stessa band con persone che non condivido la propria visione politica, e che, anzi, appoggiano l’esatto opposto. Basti pensare al brano solista del frontman “Empty Walls” e… tutta la sua discografia. Ovvio tutti sono assolutamente d’accordo sui fatti armeni e tutto il cucuzzaro. Però, boh. Qualquadra non cosa.

(Visited 1 times, 1 visits today)