THIRTY SECONDS TO MARS e EMMA MARRONE al ROCK IN ROMA
Jared Leto nel summer tour del 2018.
Jared Leto nel summer tour del 2018.

THIRTY SECONDS TO MARS e EMMA MARRONE al ROCK IN ROMA

Il 3 luglio 2019 i¬†Thirty Seconds To Mars¬†hanno infiammato il palco all’aperto nell’arena dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.¬†Ma partiamo dall’inizio. La serata non √® particolarmente calda e l’auditorium √® decisamente ben organizzato. La Cavea non offre certamente le possibilit√† di uno stadio, ma l’acustica √® decisamente migliore. Inoltre la possibilit√† di godersi un concerto a pochi metri dal palco, seduti, senza persone pi√Ļ alte di te che alzano le braccia a tempo di musica mentre tu sniffi le loro ascelle, √® impagabile. S√¨, perch√© il concerto dei¬†Thirty Second To Mars √® stato una bomba anche da seduti, mentre si beve birra. L’unico inconveniente? Non poter salire sul palco con¬†Jared, ma ne parler√≤ pi√Ļ avanti.

Un concerto degno di uno stadio ma con l’intimit√† del pub sotto casa

I fratelli¬†Leto¬†non si fanno attendere pi√Ļ del necessario e alle 21.30 lo spettacolo ha inizio.¬†Shannon Leto¬†non ha sicuramente l’audacia del fratello. Vestiva una comoda tenuta sportiva firmata Nike, mentre il fratello… Beh,¬†Jared Leto¬†sale sul palco con pantalone di raso lucido rosa, scarpa rosa, camicia bianca quasi del tutto aperta e mantello bianco trasparente con glitter. Quando ti alzi la mattina e scegli un look sobrio, di certo non pensi a questo. Il concerto inizia e il pubblico √® in delirio. Tra i vari “Baciami¬†Jared” e “Spogliati¬†Jared” il concerto incede. Uno spettacolo all’altezza della band, con giochi di luci e video proiettati dal mega led alle loro spalle. Non mancano coriandoli, palloncini, palloni giganti, fette di cocomero gonfiabili e chi pi√Ļ ne ha pi√Ļ ne metta.

Gli organizzatori si sono decisamente dati da fare per far divertire la band e il pubblico

Jared¬†Leto¬†sa come si gioca con il pubblico e sa come farlo divertire.¬†Shannon Leto mena come un fabbro sui tamburi. Sembrava di star seduti sulla cassa.¬†Stephen Aiello¬†dirige l’orchestra passando dalle tastiere, ai synth alle chitarre e al basso in maniera impeccabile. Complimentoni!. Quando i palloni invadono il palco sommergendo il cantante lui non si scompone, anzi, inizia a tirarli di rimando, commentando: ¬ęI palloni sono per voi non per me¬Ľ. Poi¬†Emma Marrone per la prima volta live sale sul palco dei¬†Thirty Second To Mars a sorpresa per intonare le note di “Love is Madness” con la band. Uno spettacolo impeccabile per quanto breve anche il suo. Gioca benissimo con¬†Jared Leto.

Emma Marrone, a sorpresa, si esibisce per la prima volta con i Thirty Second To Mars

Emma Marrone scende dal palco e arriva il momento spogliarello. L’attore si toglie il mantello, slaccia un po’ la camicia ed inizia a giocare con il pubblico: ¬ęVolete il mio mantello?¬Ľ dice mentre cammina a bordo palco mostrandolo. Tutti impazziscono. ¬ęDavvero, volete il mio mantello? Eccolo¬Ľ dice, la tensione arriva alle stelle, e proprio quando sembra stia per lanciarlo:¬ę Fanculo, questo √® il mio mantello… √ą di Gucci¬Ľ. Anche se tutti ridono √® chiaro come qualcuno rimanga deluso. Lo spettacolo va avanti e la band sceglie due fortunati da far salire sul palco a ballare con loro. Un peccato vedere i ragazzi pi√Ļ intenti a cercare di strappargli un selfie o fare storie su instagram piuttosto che godersi il momento. Ma tutti i social di propriet√† di Zuckemberg¬†ieri sera erano fuori uso a Roma. Forse diminuita l’adrenalina lo hanno persino capito.

Lo spettacolo va avanti tra vecchi e nuovi brani. Anche¬†Shannon Leto prende il microfono e da solo sul palco canta “Remedy”. Lo spettacolo va avanti e pian piano si prosegue verso il finale. La voce di¬†Jared Leto¬†si √® scaldata da un pezzo e inizia a fare quasi tutto il suo lavoro. Infatti, se c’√® una cosa da criticare, √® proprio il fatto che il cantante non riesce a portare le sue “urla” sul palco come in studio. Ma il pubblico serve proprio a quello. Nel finale i¬†Thirty Second To Mars¬†ci regalano “The Kill (Bury Me)” e ovviamente la piccola arena esplode. Infine, la band fa salire sul palco almeno 50 persone a ballare con loro tra palloni, coriandoli, fumo e bandiere. “Closer to Edge” chiude un bellissimo spettacolo, e la band lascia il palco con i fan che sono ancora li a ballare.

Di seguito la scaletta del concerto:

Monolith
Up in the Air
Kings and Queens
This Is War
Dangerous Night
Love Is Madness
Hail to the Victor
City of Angels
Rescue Me
Live Like a Dream
Do or Die
Remedy
Hurricane
Hurricane
The Kill (Bury Me)
Walk on Water
Closer to the Edge