Benvenuta Ell3! Noi di Music.it siamo soliti iniziare le nostre interviste con un episodio divertente legato al percorso musicale dell’artista. Raccontaci qualcosa che non hai mai avuto il coraggio di svelare!

Non ricordo di un episodio in particolare che non abbia avuto il coraggio di raccontare!

Quando nasce il sogno di diventare cantante?

Credo sia stato da sempre insito nella mia testa. Ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia di musicisti. Inizialmente mi sono avvicinata al pianoforte, ma il canto è stato il mio primo vero amore.

Da dove viene l’idea e cosa si nasconde dietro il nome Ell3?

Due anni fa stavo andando al mare con una mia amica e sinceramente erano giorni in cui mi scervellavo per trovare un nome che mi piacesse e mi rappresentasse. Stavamo ascoltando un disco di Ella Fitzgerald, abbiamo cominciato a giocare sul nome Ella ed è uscito il palindromo EllƎ.

Quali sono stati i tuoi punti di riferimento musicale?

È una domanda difficile! Sono stati davvero tanti e nel corso degli anni sono cambiati, o meglio, si sono moltiplicati. Sicuramente Ella Fitzgerald, Barbra Streisand, Frank Sinatra, Marvin Gaye, Björk, Massive Attack, Portishead, Bon Iver, RY X. Potrei continuare…

Dalla lirica al Soul e al Jazz: cosa accende la tua curiosità nello sperimentare e contaminare nuovi generi?

Senza dubbio la necessità di trovare il mio mondo, la mia identità, attraverso la contaminazione dei generi a cui mi sento più vicina, quelli che mi rappresentano di più: l’elettronica, il jazz, il soul.

“Easy” è il tuo nuovo singolo e rievoca attimi, profumi e luoghi di una straordinaria storia d’amore ormai finita. Si tratta di un momento di nostalgia o di una presa di coscienza che ti ha portato alla liberazione?

Quando si parla di una storia che ha avuto una fine, sicuramente (almeno per me), c’è sempre una nota malinconica nel suo ricordo. Quello che cambia è il modo in cui si vive la malinconia.
Inizialmente è legata alla tristezza di aver perso qualcuno che ha occupato una parte importante della propria vita. Successivamente questa malinconia si manifesta più con un sorriso, nel ricordare quella storia, consapevole del fatto che se è finita, doveva evidentemente andare così.

Cosa significa essere una cantante al tempo d’oggi? È come lo avevi sempre immaginato?

La musica è il filtro di ogni cosa che vivo, è l’unica cosa che ritengo indispensabile, senza la quale non riuscirei a vivere serena. Fare della tua passione, il tuo lavoro è un privilegio. È il mio sogno. Se così non dovesse essere, il mio modo di essere non subirà alcun cambiamento. Fare musica, ascoltarla, è un po’ come conoscere continuamente posti nuovi, sentire profumi o conoscere nuovi sapori. È esilarante, nel bene e nel male.

“Easy” è il primo singolo che precede il nuovo album in uscita il prossimo autunno. Cosa dobbiamo aspettarci? Ci puoi dare qualche anticipazione?

“Easy” e “HLNG” anticipano un EP che uscirà il prossimo autunno! Non vedo l’ora di farvi sentire tutto!!

La nostra intervista è giunta al termine, grazie Ell3 per essere stata con noi. Saluta i lettori!

È stato un piacere parlare con voi. Grazie e un saluto a tutti i lettori di Music.it!!!!

Ell3 – Easy

“Easy”, nuovo singolo di Ell3Prodotto da Davide Zanierato aka DavePiano: CorgiatAscoltalo su Spotify – https://spoti.fi/2uMtc3pIl videoRegista: Mario Toyoshi…

(Visited 2 times, 1 visits today)