Ciao Fractae, un caloroso saluto da parte di Music.it! Che ne dici di raccontarci qualche aneddoto divertente che ti è capitato durante la tua carriera di musicista?

Ciao a tutti i lettori di Music.it! Una volta per dare forfait ad un concerto tremendo ho finto che mi fosse morto un parente (per fortuna non gliel’ho tirata e sta benissimo).

Veniamo alle presentazioni, chi o cosa è Fractae?

Fractae è il modo in cui cerco di esprimere me stesso attraverso la musica, serate passate in studio a scrivere canzoni o su un palco a gridarle.

Quali sono i traguardi più importanti che hai raggiunto con questo progetto? E a quali gli obbiettivi per il futuro?

Grazie ai miei brani ho iniziato a collaborare con importanti publishing e fatto live in vari club insieme ad artisti della scena indie. Per il futuro mi basterebbe solo conquistare il mondo.

Quali sono stati gli artisti ai quali ti sei più ispirato? E perché?

Difficile fare dei nomi specifici: in generale il punk e grunge che ascoltavo da adolescente per l’attitudine e l’urgenza, la musica alternative ed elettronica per l’emotività e il gusto.

Torniamo al motivo per cui siamo qui, l’uscita del tuo nuovo singolo “Wasabi”. Come nasce l’idea per questo pezzo?

Volevo scrivere una canzone immediata e paracula ma con un retrogusto malinconicamente punk, in una parola: autentica.

Il testo di “Wasabi” parla di una tua esperienza diretta di vita oppure ti sei messo nei panni di una situazione, per così dire, immaginaria?

Metto sempre, anche inconsciamente, la mia vita all’interno delle canzoni. Le situazioni reali sono la miglior fonte di ispirazione per scrivere i testi.

Quante chance ci sono, per chi non abbia mai assaggiato il wasabi, di capire la tua canzone?

Quando l’ho assaggiato la prima volta non sapendo che sapore avesse ne ho preso un cucchiaio intero e stavo per sentirmi male. Spero che l’impatto con la canzone sia altrettanto forte ma nel senso della gradevolezza.

Quali consigli daresti ad un giovane artista che si affaccia adesso sul mondo della produzione?

Divertiti a fare musica, sviluppa un tuo stile, lavora tanto e fai sempre un backup in più per evitare spiacevoli imprecazioni.

Grazie Fractae per aver risposto alle nostre domande, le ultime righe sono tue, chiudi come preferisci!

Grazie a voi raga, mi mancherete ma NON fate schifo.

Wasabi

Provided to YouTube by Artist First S.r.l.Wasabi · FractaeWasabi℗ 2020 RKH distributed by Artist FirstReleased on: 2020-02-26Auto-generated by YouTube.

(Visited 2 times, 1 visits today)