MADONNA cancella tre date: "Devo riposare e obbedire agli ordini dei dottori"
Madonna durante gliMTV Video Music Awards al Radio City Music Hall – New York, 20 agosto 2018.

MADONNA cancella tre date: “Devo riposare e obbedire agli ordini dei dottori”

Madonna si è trovata costretta a cancellare tre date, già sold out, del sou “Madame X Tour”. Il 30 novembre, 1 e 2 dicembre avrebbe dovuto trovarsi a Boston, ma per ordine dei medici le date sono state annullate.

Le scuse di Madonna ai fan su Instagram

Madonna si è subito scusata con i propri fan su Instagram. Nel post ha evidenziato come, per lei, sia una punizione ogni volta che una data viene cancellata. ha rassicurato però il suo pubblico, dicendo che tutto questo servirà a continuare il “Madame X Tour” con maggiore forza e vigore.

«Per favore, perdonatemi per questa inaspettata svolta degli eventi. Esibirmi nel mio show ogni sera mi riempie di gioia, annullarlo invece è una sorta di punizione per me, ma il dolore che sto provando adesso mi sta travolgendo. Devo riposare e seguire gli ordini dei dottori così da poter tornare più forte e continuare il viaggio di “Madame X” con tutti voi»

Le date annullate non saranno spostate o riproposte, i biglietti verranno semplicemente rimborsati. Madonna, per via di un infortunio al ginocchio, si era già trovata costretta a cancellare delle serate: 2 a New York e una a Los Angeles. Il tour riprenderà dal 7 dicembre da Philadelphia.

L’ira dei fan

Più che per le date cancellate, che sicuramente non hanno reso felice il pubblico di Madonna, c’è un altro problema che gira intorno ai live della cantante. Molti si sono lamentati dei ritardi assurdi coi quali cominciano i concerti. Secondo TMZ i fan avrebbero fatto partire un’azione legale collettiva verso la cantante e Live Nation, la società che segue le performance live di Madonna.

Il tutto sembra essere partito da un compratore di un biglietto ad agosto per la data del 17 dicembre, ora d’inizio: 20.30. A seguito dei diversi ritardi già registrati, l’organizzazione ha già provveduto a posticipare di due ore l’inizio dello show. Dopo il tentativo, fallito, di chiedere un rimborso del biglietto pagato più di mille dollari – e aver ricevuto una bella pernacchia – il fan ha radunato altri delusi per far partire una querela di massa.