Vasco Rossi (67 anni) durante una data del suo "No Stop Live 2019" allo stadio di San Siro – Milano, 12 giugno 2019.

Rinviati i concerti di VASCO ROSSI al 2022: “Pensiamo a non ammalarci”

La morsa dell’emergenza sanitaria continua a danneggiare l’arte, la musica, e anche Vasco Rossi deve fare i conti con la situazione. I concerti del Rocker di Zocca, che hanno venduto circa 360mila biglietti, sono stati rischedulati per il 2022. Entro il 15 aprile si avranno novità sulle nuove date e, eventualmente, la possibilità di ottenere un rimborso per chi volesse.

Vasco Rossi ha condiviso un post su Instagram citando l’intervista che fece con Milena Gabanelli circa un anno fa, proprio in occasione del precedente rinvio. In quell’occasione aveva parlato di come è necessario, almeno per lui, avere una condizione psicologica ottimale per potersi esibire in un concerto:

«Per me fare i concerti è importante dal punto di vista psicologico, devo tenermi in forma, non mi devo lasciare andare. All’inizio pensavo si potessero rimandare a settembre, poi quando ho cominciato a capire che nemmeno a settembre si sarebbe potuto farli, mi sono detto: si salta direttamente all’anno prossimo. Adesso pensiamo a non ammalarci»

Vasco Rossi è molto attivo sui social. Giornalmente il cantautore intrattiene i suoi fan con diversi post, che vanno dall’attuale al nostalgico. Si vedono vecchie performance, o lo si vede in studio di recente per ultimare l’album che uscirà questo novembre. Molto attivo, e premuroso, soprattutto. Se c’è una cosa che gli sta particolarmente a cuore, è senza dubbio la salute delle persone.

Il suo primo consiglio è sempre quello di stare calmi, resistere. «Adesso pensiamo a non ammalarci», appunto. E la storia, purtroppo, si ripete. Si dovrà aspettare un altro anno per vedere Vasco Rossi di nuovo in azione, sicuramente sempre energico come sempre. E come per lui, purtroppo bisognerà aspettare ancora del tempo prima di godersi un concerto in serenità. Ma ne varrà assolutamente la pena.