Mentre in Italia si annullano concerti su concerti per evitare il contagio del coronavirus, negli Stati Uniti non si adottano le stesse misure cautelari. D’altronde, un Paese che non considera la sanità un bene pubblico ma un servizio erogabile a pagamento da chi può permetterselo, non ci si poteva aspettare niente di diverso. Ma guai a toccargli il secondo emendamento, quello che norma la detenzione di armi da fuori. Ed è così che il backstage del Bill Harris Arena, nella Birmingham dell’Alabama, si è trasformato in un tragico teatro durante il concerto di Lil Baby.

Sparatoria nel backstage del concerto di Lil Baby

Sembra che lo spiacevole episodio di cui i fan di Lil Baby sono stati testimoni, sia stato originato da un battibecco tra i promoter e membri dell’entourage del rapper. Poteva essere un sereno sabato sera, all’insegna della musica, che si è risolto in tanto spavento e una persona ferita. Il pubblico ha udito intorno alle 22.20 di sera i colpi d’arma da fuoco. Il rapper stava eseguendo “My Dawg”, brano del 2017. Qualcuno stava facendo un video proprio nel momento in cui è, quindi possiamo farci un’idea di quello che è accaduto.

L’incidente di sabato sera al concerto di Lil Baby ha portato ad un ricovero d’urgenza

Le forze dell’ordine hanno evacuato l’area per sicurezza, prima che il panico causasse ulteriori disagi tra il pubblico. Le autorità competenti, inoltre, stanno indagando per avere più chiara la dinamica dell’accaduto. Purtroppo, è certo che una persona sia rimasta ferita. Sembra che sia stata portata tempestivamente all’UAB Hospital. Dagli account ufficiali di Lil Baby ancora non emerge alcuna novità.

screen lil baby twitter

L’ultimo tweet è stato fatto qualche ora fa dal rapper, ma non viene fatta menzione del tragico incidente. Non direttamente, almeno. «Difendetemi dai miei amici, mentre mi difendo dai miei nemici». Chissà se dietro queste parole non ci sia qualche riferimento velato alla lite nel suo staff avvenuta sabato sera.

– YouTube

Enjoy the videos and music you love, upload original content, and share it all with friends, family, and the world on YouTube.

(Visited 2 times, 1 visits today)