Joe Amoruso, lo storico tastierista del supergruppo di Pino Daniele, è scomparso a soli 60 anni all'Ospedale del Mare di Napoli.
Joe Amoruso, lo storico tastierista del supergruppo di Pino Daniele, è scomparso a soli 60 anni all'Ospedale del Mare di Napoli.

Addio JOE AMORUSO, il Neapolitan Power piange la scomparsa di un fratello

Joe Amoruso, lo storico tastierista del supergruppo di Pino Daniele, è morto per un aggravamento del suo stato di salute.

Joe Amoruso e il Neapolitan Power

Il pianista e compositore è stato una delle colonne sonore della musica napoletana assieme a Tullio De Piscopo, James Senese, Tony Esposito, Rino Zurzolo e ovviamente Pino Daniele.

Era il 2017 quanto Joe Amoruso era stato colpito da emorragia cerebrale. Il percorso di riabilitazione è stato lento e faticoso ma l’artista, sebbene debilitato, era tornato lucido e pian piano andava migliorando. Le sue condizioni di salute, purtroppo, si sono aggravate ulteriormente.

Joe Amoruso si è spento a soli 60 anni all’Ospedale del Mare di Napoli, a darne la notizia i suoi famigliari che si prendevano cura di lui. Tre anni fa, mentre Joe Amoruso si stava esibendo al Francigena Wine Festival con il suo tributo a Pino Daniele e al suo “Nero a metà”, ha accusato un malore e ha dovuto interrompere il concerto.

Prima di questo concerto aveva confessato alla madre di non sentirsi bene e non essere al massimo della forma. Salito sul palco un forte sbalzo di pressione gli ha provocato l’emorragia celebrale. Assieme agli amici di sempre James Senese, Tullio De Piscopo, Tony Esposito e Rino Zurzolo, Joe Amoruso si occupava di tenere viva la memoria di Pino Daniele con concerti ed eventi in memoria dell’amico scomparso.

Joe Amoruso: compositore, arrangiatore, produttore e turnista

Grande tastierista e compositore, Joe Amoruso è stato arrangiatore, produttore e turnista con moltissimi artisti della scena musicale italiana, tra cui: Andrea Bocelli, la PFM, Vasco Rossi, Zucchero Fornaciari e moltissimi altri. Aveva anche all’attivo un disco solista “Rosa del mare di mezzo”.

La punta di diamante della musica partenopea perde un altro cardine di quell’esperienza sonora che come poche altre ha influenzato il panorama musicale italiano. Musicisti incredibili, con una tecnica fuori dal normale, che hanno portato il sound di Napoli nel mondo e viceversa.

Il 23 marzo notte il Neapolitan Power ha perso un fratello e un grandissimo musicista. Purtroppo in tempi come questi i familiari, i fan e gli amici non potranno nemmeno rendere omaggio a Joe Amoruso. Non c’entra il coronavirus ma il blocco delle funzioni religiose impone delle regole molto rigide che vano rispettate.