Janis Joplin, foto di repertorio
Janis Joplin, foto di repertorio

JANIS JOPLIN, cinque brani per ricordare una grande donna

Los Angeles, ore 19 del 4 ottobre 1970. Nella stanza 105 del Landmark Hotel, John Byrne Cooke (il road manager di Janis Joplin) trova il corpo senza vita della cantante. La morte sarà attribuita a una overdose di eroina. La cantante entra così nel famoso Club 27, ricominciando ad alimentare il mito degli artisti maledetti scomparsi a soli 27 anni.

Janis Joplin, la carriera e il Club 27.

Sono passati 49 anni dalla scomparsa di Janis Joplin, ma quella voce graffiante, emozionale e straziante resta una delle voci più amate della storia della musica.

Una carriera breve ma intensa, una vita sregolata segnata dagli eccessi e quell’impegno per l’uguaglianza tra bianchi e neri. Janis Joplin è stata una delle personalità più influenti di quel periodo, restando ancora oggi una vera e propria icona.

Andiamo a ricordare la straordinaria carriera di questa straordinaria artista con cinque brani leggendari.

Cinque brani senza tempo.

“Piece of My Heart” è un brano del 1967. Scritta da Jerry Ragovoy e Bert Berns, ottiene il successo mondiale un anno dopo grazie alla cover fatta da Janis Joplin e i Big Brother and the Holding Company. Un brano leggendario che restò in vetta alla classifiche per diverse settimane. Rolling Stones l’ha messa al 353° posto nella lista delle 500 canzoni più belle di sempre.

“Cry Baby” è uno uno dei brani che più rappresentano Janis Joplin.  Brano del 1963, è stata riproposta in studio da questa artista nel 1970, poco prima della sua morte.

“Me e and Bobby McGee”, inserita nell’album “Pearl” è uno degli ultimi brani registrati da Janis Joplin prima di morire. Anche questo brano fa parte della classifica dei 500 brani più belli di sempre, occupando il 148° posto.

“Kozmic Blues” è uno dei pezzi che consacra Janis Joplin anche come autrice. Il pezzo è stato scritto assieme a Gabriel Mekler, il tastierista della band. Un blues struggente e graffiante, considerato da molti il testamento artistico dell’artista.

“To Love somebody” è un pezzo dei Bee Gees, reso struggente e indimenticabile dalla bellissima voce di Janis Joplin. Uno dei pezzi registrati dopo l’addio ai Big Broher e contenuto nel primo disco da solista di questa grande artista. Un brano intenso e indimenticabile.

Janis Joplin è stata una di quelle artiste in grado di fare la differenza. Una di quelle voci in grado di prendere qualsiasi canzone e trasformarla radicalmente fino a renderla propria.

Queste sono solo alcune delle perle che ci ha lasciato prima della prematura scomparsa, ma riescono comunque a rappresentare una vita vissuta in maniera intensa e incalzante.

A 49 anni dalla sua scomparsa, la voce di Janis Joplin è una di quelle mancanze che peseranno per sempre sulla storia della musica.