Le canzoni di Natale tornano in classifica già a Novembre: in Italia però tutto tace

Se siete in procinto di affrontare il Whamageddon e quest’anno avete intenzione di vincere, non proseguite nella lettura dell’articolo, non vorremmo essere noi a infrangere i vostri sogni, anche se…

Lo sappiamo, vincere questa sfida è quasi impossibile: infatti l’obbiettivo è quello di passare l’intero mese di dicembre senza ascoltare neanche un brano natalizio. La maggior parte delle persone viene abbattuta nel primo weekend al centro commerciale. Altri riescono a resistere, ma poi mentre prendono un caffè la mattina al bar, ecco la hit natalizia insinuarsi nelle loro orecchie, dolcemente e subdolamente, e quando se ne accorgono è ormai troppo tardi.

Ma insomma, per ogni Grinch, c’è un amante del Natale, e quest’anno l’industria musicale ha iniziato a far entrare in classifica i brani già da novembre. Le hit del re e la regina del Natale sono state scongelate e date in pasto a commercianti e radio. Mariah Carey e Michael Bublé sono pronti, si sono tolti la brina dalle spalle e stanno scaldando la voce. Precursore di tutto, come ogni anno ma con largo anticipo, l’immancabile “All I Want For Christmas is You” che e già in classifica Bella top 5 americana di Spotify passando il milione di stream. Complice anche la festa del ringraziamento, le Hit natalizie tornano in classifica. Ma nel bel paese tutto tace.

Infatti se Mariah Carey, Michael Bublé e gli Abba hanno già iniziato non solo a tirar fuori le vecchie hit, ma anche a pubblicarne di nuove, la musica italiana non si muove in quel senso, anzi. Ma andando per ordine, la regina del Natale, Mariah Carey quest’anno andrà in onda su Apple TV+ con uno speciale di Natale, e ha inciso un nuovo singolo dal nome “Fall in Love at Christmas” con  Khalid Kirk Franklin.

Michael Bublé invece ripubblica il suo album natalizio “Christmas” per l’anniversario dei 10 anni, inserendo ben 7 inediti. Inoltre, come da tradizione come ultima traccia troviamo gli speciali auguri musicali fatti dal cantante, che è possibile inoltrare ad amici e parenti.

Anche gli Abba nel loro attesissimo disco di ritorno hanno deciso di inserire una canzone di Natale per allietare tutti gli amanti delle feste, e non potevano mancare i cori dei bambini all’interno della traccia!

Ultimo ma non ultimo, il barbuto Billy Gibbons degli ZZ Top ha inciso un brano natalizio a son di blues rock, un brano per chi ama il clima natalizio ma vuole qualcosa di più alternativo! E quindi ecco la sua “Jingle Bells”.

E in Italia? In Italia niente, nessuna campanella suona e non ci sono cori di bambini. Si perché a quanto pare sono davvero pochi gli artisti italiani devoti alla festa del panzuto rosso. Il nostro mercato non produce molti brani natalizi, e quelli che escono non prendono piede, forse proprio perché soverchiati dalla magnificenza dei classici di Natale che ormai da più di 30 anni accompagnano le nostre vigilie.

Vinicio Capossela e forse l’unico artista che si è tenuto sempre attivo negli ultimi 10 anni sotto questo punto di vista. Infatti continua a produrre show e canzoni di Natale e sta lavorando da tempo a un album che però non uscirà prima del prossimo anno. Proprio lui a proposito del Natale aveva detto:

Forse è per il fatto di essere nato nel mezzo di dicembre ma ho sempre subito il fascino delle lucine, e della musica per le feste. Il Natale è un po’ come il gioco del pallone. C’è una parte di noi che ci riporta nell’infanzia del mondo.00:10

Vinicio Capossela