Il tributo di Achille Lauro, vestito da Ziggy Stardust, a David Bowie durante il Festival di Sanremo 2020 – Sanremo, 06 febbraio 2020.
Il tributo di Achille Lauro, vestito da Ziggy Stardust, a David Bowie durante il Festival di Sanremo 2020 – Sanremo, 06 febbraio 2020.

ACHILLE LAURO, passa a ELEKTRA RECORDS, l’ascesa post SANREMO

Dopo il successo e trambusto di Sanremo, Achille Lauro continua la sua scalata verso il successo. Da poche ore, infatti, l’artista ha annunciato sui suoi social di essere diventato il nuovo Chief Creative Officer di Elektra Records per l’Italia.

La Elektra Records a suo tempo ha rappresentato Jim Morrison, i The Doors, i Queen e altre leggende del rock. Stando a quello che si legge sui social, l’etichetta dovrebbe anche occuparsi dei prossimi lavori discografici del giovane artista.

Le dichiarazioni di Sony Music

In questo caso il condizionale è d’obbligo. Ovviamente, dopo il post, non si sono fatte attendere le dichiarazioni di Sony Music. L’attuale etichetta dell’artista ha così commentato:

«Achille Lauro è un artista in esclusiva con Sony Music. Con riferimento al comunicato relativo alla nomina dell’artista Achille Lauro a Chief Creative Director di Elektra Records / Warner Music Italy si precisa che l’artista Achille Lauro ha in essere un contratto di esclusiva con Sony Music per ogni sua pubblicazione».

Subito sono arrivate anche le dichiarazioni del manager dell’artista:

«Achille Lauro non ha alcun contratto diretto con Sony Music bensì era concesso in licenza dalla De Marinis s.r.l.»

E ancora: “Achille Lauro non è un artista in cast, ma è tenuto solamente a licenziare dischi con Sony Music, che già da mesi sapeva che sarebbe andato in licenza ad altra discografica, prova ne è l’ampia corrispondenza intercorsa».

Insomma, secondo il manager, Sony Music era a conoscenza di tutto da molto prima del Festival di Sanremo.

La risposta di Angelo Canculli, manager di Achille Lauro

Sempre nelle dichiarazioni del manager si legge: «Si evidenzia come tale informazione fosse già di dominio pubblico. Achille Lauro ha affrontato Sanremo palesemente senza il supporto di Sony Music e, essendo nota la fine del rapporto con la stessa, ha ricevuto durante il periodo sanremese proposte da tutte le major di settore. Ove Sony Music ritenga di essere lesa nei suoi diritti potrà nel caso percorrere altre strade piuttosto che quelle giornalistiche, ma ciò non toglie che ufficialmente da oggi Achille Lauro è un artista Elektra Records / Warner Music Italy».

A oggi ancora non è arrivata nessuna risposta da parte di Sony Music. Difficilmente la major, lascerà andare via l’artista senza combattere, soprattutto adesso che tra Sanremo e tutto il resto, l’artista sembra essere al suo momento di massimo splendore.

Vedremo come andrà a finire. L’unica certezza è che tra una polemica e un abito di Gucci, la carriera di Achille Lauro sembra andare proprio a gonfie vele (e non per la sua musica).