L'Ex Beatle Paul McCartney compie oggi, 18 giugno 2019, 77 anni
L'Ex Beatle Paul McCartney compie oggi, 18 giugno 2019, 77 anni

PAUL MCCARTNEY mezzo secolo fa pubblicava il secondo disco da solista, “Ram”

Sta per compiere 50 anni l’album “Ram”, secondo progetto solista del celeberrimo Paul McCartney, all’epoca ormai ex dei The Beatles, e di sua moglie Linda McCartney. Il disco fu pubblicato il 28 maggio del 1971 e uscì in un periodo molto complesso per l’artista; Paul MaCartney si stava infatti sciogliendo dalla sua storica band.

“Ram”, che è stato registrato immediatamente dopo il fortunato disco d’esordio del cantante dal titolo “McCartney”, prevedeva la presenza di entrambi i coniugi. Tuttavia Linda si limitò a cantare nei cori lasciando la scena al marito Paul McCartney, il quale è protagonista in tutti i brani. Denny Seiwell fu scelto come batterista e David Spinozza con Hugh McCracken come chitarristi.

La copertina di “Ram” consiste in una fotografia in bianco e nero che ritrae Paul McCartney mentre tiene per le corna un montone, che appunto in inglese è “ram”. Il primo pezzo di “Ram” è “Too Many People”, dal sound energico e deciso. È seguito dal blues acustico di “Three Legs” e da “Ram On”, composta e suonata da McCartney.

L’album una volta presentato al pubblico non replicò immediatamente il successo del suo predecessore. Furono infatti molte le critiche e i segnali di disapprovazione. John Lennon in particolare, affermò che in alcuni pezzi di “Ram” vi fossero delle accuse velate nei suoi confronti. Paul McCartney ammise che i presentimenti dell’ex socio fossero fondati.

Compie 50 anni “Ram”, il secondo album solista di Paul McCartney

Le recensioni non furono generose, anzi. Il prodotto venne considerato banale e poco innovativo, tendente al commerciale. Insomma niente a che vedere con i testi che Paul componeva con la sua ex band. Il disco fu registrato nel mentre della separazione con i The Beatles e sicuramente questo ha inciso molto nella sua realizzazione. L’animo di Paul era tutt’altro che sereno.

Persino i pareri dei magazine musicali attaccarono “Ram”. Rolling Stone infatti lo descrisse così: «Il punto più basso della decomposizione del rock degli anni sessanta». Anche i suoi vecchi amici e colleghi, con i quali ormai il rapporto si era deteriorato, si dissero molto delusi e scontenti dall’ascolto. Paul McCartney però, non sembrava dare peso a questi giudizi.

Tuttavia era solo questione di tempo affinché anche questo lavoro venisse apprezzato: anni dopo furono prodotti due album tributo, contenenti il rifacimento di tutte le canzoni di “Ram”. Nel 2012 c’è stata una ristampa da parte della Hear Music in occasione della serie “Paul McCartney Archive Collection” e il disco fu pubblicato in vari formati con il plauso del pubblico e della critica.