Brian Johnson, cantante degli AC/DC, in un live del 2010 a Udine
Brian Johnson, cantante degli AC/DC, in un live del 2010 a Udine

AC/DC, i 40 anni di BACK IN BLACK e il nuovo disco in studio

Stando ad alcuni rumors il nuovo album degli AC/DC sarebbe pronto, ma la band starebbe aspettando la fine dell’emergenza sanitaria per l’uscita ufficiale.

Le rivelazioni della “fonte” vicina alla band

A confermare questa notizia una fonte molto vicina alla storica formazione hard rock, Dee Snider, il cantante dei Twisted Sister che già a febbraio aveva “spoilerato” l’ingresso degli AC/DC in studio. In una recente intervista ai microfoni di ABC Audio, il frontman dei Twisted Sister ha detto:

«Non ho ascoltato ancora nulla. Ma… stiamo parlando degli AC/DC. Non c’è da sbagliarsi. Quattro accordi e un sogno, ragazzi! Questo è tutto»

Durante l’intervista Dee Snider avrebbe poi aggiunto che gli AC/DC sarebbero riusciti a recuperare delle registrazioni di Malcolm Young e le avrebbero inserite nel nuovo disco come un tributo alla sua memoria. Se calcoliamo che il chitarrista è scomparso nel 2014, stiamo parlando di materiale “piuttosto datato” che però, è tornato alla luce grazie alle nuove tecnologie utilizzate in studio di registrazione.

I 40 anni di “Back in Black”

In attesa dell’uscita del nuovo disco gli AC/DC hanno festeggiato i 40 anni di uno dei loro dischi fondamentali, “Back In Black”. Per omaggiare “Back in Black” molti nomi noti dello spettacolo si sono riuniti per un video celebrativo. Da Slash a William Duvall degli Alice in Chains; i Runaways, gli Anthrax, i Lamb of God, Sebastian Bach e lo stesso Dee Snider, si sono ritrovati tutti insieme (in digitale) per omaggiare una delle icone del rock moderno.

Forse ci vorrà ancora del tempo prima di poter ascoltare il nuovo disco degli AC/DC ma l’attesa è durata abbastanza, soprattutto se pensiamo che “Rock or bust” è uscito nel 2014, ben 6 anni fa. Staremo a vedere e, nella speranza che l’emergenza sanitaria finisca presto e si possa ritornare alla vita di sempre, adesso non resta che partire con il ripassone di tutti i dischi degli AC/DC così da arrivare ai futuri concerti preparati mentalmente e fisicamente.