Bruce Springsteen durante un'esibizione a Rio de Janerio – Brasile
Bruce Springsteen durante un'esibizione a Rio de Janerio – Brasile

BRUCE SPRINGSTEEN, l’amore del BOSS per SAN SIRO. Tre concerti a Milano nel 2022?

Buone nuove per i fan di Bruce Springsteen: sembra che il Boss tornerà a San Siro nel 2022 con ben tre concerti.

Tre concerti per Bruce Springsteen a San Siro?

Ancora non c’è niente di sicuro ma, nei giorni passati, Claudio Trotta di Barley Arts ha pubblicato sui suoi social una foto davanti allo stadio mentre fa il segno “3” con le dita e la scritta “2022!?!?” nella didascalia. Secondo altre indiscrezioni, sempre Claudio Trotta, avrebbe parlato direttamente al sindaco Beppe Sala e all’assessore a Sport e Tempo libero, Roberta Guaineri per chiedere lo stadio.

Nelle ultime ore Barley Arts ha lanciato un comunicato stampa dove non si parla di Bruce Springsteen, ma si viene lanciato l’appello per chiedere tempi certi per il ritorno della musica live al Meazza. La data auspicata per la ripartenza è il 20 Marzo 2021, ma al momento non ci sono ancora conferme al riguardo.

L’intervista a Claudio Trotta

Secondo La Repubblica, sembra che Claudio Trotta voglia portare a Milano anche gli AC/DC. Si legge sulle pagine del quotidiano:

«L’ostacolo, paradossalmente, è lo stadio. Il Consorzio San Siro, dopo il digiuno, ha urgenza di riempire prato e tribune dal 2022. Generando, per contrappasso, un effetto- ingorgo tra le richieste di artisti e promoter e il numero limitato di slot, ulteriormente ristretto da Milan e Inter che non vorrebbero esibizioni sul prato del Meazza nell’ultima parte di luglio»

Come già detto ancora è tutto incerto ma sembra essere lo stesso Bruce Springsteen ad avere molto a cuore San Siro. Nel film “Letter To You”, il Boss ipotizza di far ripartire il tour del suo ultimo disco proprio dal famoso stadio e con ben quattro date.

Little Steven parla di San Siro

In una recente intervista per presentare Teachers Rock, a favore degli insegnanti, anche Litte Steven ha parlato di San Siro:

«Certo che suoneremo a San Siro, se sarà ancora in piedi. Lo spero, ma ho letto che stanno pensando di distruggerlo, e spero che non succeda. È un ottimo posto dove iniziare e dove finire un tour, forse è meglio finire un tour perché i fan rischiano di rovinarti, dopo tutto rischia di non essere così bello. Comunque sì, è uno dei nostri preferiti dove suonare»