Il cantante di musica leggera Gianni morandi
Il cantante di musica leggera Gianni morandi

SANREMO 2022: GIANNI MORANDI

Gianni Morandi non ha certo bisogno di presentazioni. Un uomo, un sorriso. La cortesia e la positività fatta carne, ossa, e mani. Nonostante nell’ultimo periodo ne abbia davvero viste di cotte e di crude – ricordiamo lo sfortunato incidente che gli aveva causato ustioni sul 15% del corpo maggiormente su mani e piedi – la celebre voce di “Fatti mandare dalla mamma” ha ancora voglia di mettersi in gioco. Il cantautore, infatti, sarà uno dei Big della 72° edizione del Festival di Sanremo. Proprio l’anno prossimo saranno 60 anni di onorata carriera, quale migliore occasione per festeggiarli, se non sul palco dell’Ariston?

Come abbiamo detto, Gianni Morandi tornerà il prossimo anno a calcare il palco del Festival della Canzone italiana, ma questa volta con un brano scritto dall’amico e collega Jovanotti. Sembra essere stato proprio quest’ultimo a convincere il cantante emiliano a ritornare a gareggiare. Gianni Morandi sostiene di essere entusiasta ed emozionato. Nonostante il cantautore abbia partecipato diverse volte, sia come concorrente che come presentatore, fa sicuramente sempre uno strano effetto.

Gianni Morandi e le esibizioni al Festival di Sanremo

Colonna portante della musica leggera italiana e con oltre 50 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, inutile confermare che di “Sanremi” Gianni Morandi ne ha visti parecchi. Poteva il più prestigioso Festival musicale italiano esimersi dall’ospitarlo in diverse riprese? Per citarne alcune, basti pensare a quel lontano 1972, quando il cantautore romagnolo arriva quarto grazie al brano “Vado a lavorare”. Il disco non registra vendite altissime, ma di certo è uno dei brani che più vien ricordato con affetto. Nel 1983 Gianni Morandi ritorna al Festival di Sanremo con il brano “La mia nemica amatissima”.

Il 1987 è un anno molto, molto importante. Assieme a Umberto Tozzi ed Enrico Ruggeri, Gianni Morandi vince l’edizione del Festival di Sanremo grazie al brano “Si può dare di più”, nato dall’idea del produttore discografico Mario Ragni e scritto dallo stesso Tozzi, con Raf e Giancarlo Bigazzi. Una canzone nata grazie all’esperienza nella Nazionale Cantanti, della quale diventa l’Inno Ufficiale. La versione cantata da Gianni Morandi solista è contenuta all’interno dell’album “30 volte Morandi”, del 1988.

Gianni Morandi sembra proprio non riuscire a star lontano dal palco dell’Ariston, infatti torna nel ’99 come ospite e nel 2008 come apertura intonando “Nel blu dipinto di blu” del grande Domenico Modugno. Oltre che assiduo concorrente, l’artista ha anche l’onore di condurre le edizioni del Festival della Canzone italiana nel 2011 e nel 2012. Insomma, un artista completamente votato alla musica, che ne corso della sua onorata corriera è, a più riprese, entrato nelle case degli italiani per portare amore, gioia e sentimenti sinceri. Siamo sicuri che nella prossima edizione non sarà da meno. Vi lasciamo con il brano “L’Allegria”, ultimo singolo scritto proprio dall’amico Jovanotti. Che aggiungere, un abbraccio!