L'artista canadese Drake.
L'artista canadese Drake.

DRAKE nell’occhio del ciclone: il cantante canadese accusato di stupro

Drake ha appena denunciato una donna che l’ha accusato per mezzo di stampa di averla stuprata. Il cantante di “God’s Plan” ha ammesso di aver conosciuto Layla Lace a febbraio 2017 durante il suo “Boy Meets World Tour” a Manchester.

I due, stando al racconto di lui, avrebbero fatto sesso consenziente nell’albergo dove alloggiava il cantante. Al termine del rapporto, Drake avrebbe mandato via la ragazza. La groupie non avrebbe preso bene il fatto di non continuare il tour con il cantante.

In base alle informazioni ottenute da TMZ, il rapper canadese ha inviato al suo avvocato Larry Stein i numerosi messaggi che Layla Lace gli ha inviato nelle settimane successive all’incontro. A detta di Drake la ragazza ha immaginato una “relazione di fantasia”.

Il canadese ha ammesso di non aver avuto “tempo o energia per rispondere“, e deve essere stato questo silenzio a spingere Layla Lace a usare una nuova strategia. Fra dichiarazioni social e interviste radiofoniche, la donna ha mosso accuse molto gravi.

A quanto pare di questi tempi la nuova moda è essere ignorata dopo che dici a un uomo di essere incinta!”.

Ad aprile scriveva su Instragram: “A quanto pare di questi tempi la nuova moda è essere ignorata dopo che dici a un uomo di essere incinta!”. Dopo aver minacciato di rendere pubbliche le conversazioni con Drake, ha rilasciato un’intervista a SiriusXM.

Probabilmente avete sentito parlare dell’emittente SiriusXM in seguito alla lettera aperta alla radio da parte dei big internazionali. Paul McCartney, Katy Perry, Sia, Stevie Nicks, Charlie Puth e Max Martin sono fra i nomi che l’hanno firmata.

Negli USA è infatti entrato in vigore il Music Modernization Act, che aggiorna la materia vigente sul copyright in favore degli artisti. SiriusXM, dopo aver condotto una campagna contro la legge, sarà ora boicottata da questi e tanti altri grandi nomi.

Layla Lace ha annunciato in diretta radio di portare in grembo il bambino di Drake. Nella denuncia del cantante, la donna rifiuta il test di paternità. Tanto lei quanto il suo avvocato rifiutano categoricamente di fornire altre informazioni ai legale del rapper.

Non esiste alcuna prova della gravidanza, né di alcun bambino, che dovrebbe essere nato lo scorso autunno“, riporta il verbale. Non avendo ottenuto risultati, Layla Lace si è rivolta alle autorità newyorkesi con un nuovo team di avvocati.

La donna ha sporto denuncia alla polizia della Grande Mela, in quanto Drake l’avrebbe violentata durante il loro incontro a Manchester. Ha poi chiesto al rapper diversi milioni di dollari per insabbiare la faccenda, senza ottenere nulla.

Non esiste alcuna prova della gravidanza, né di alcun bambino, che dovrebbe essere nato lo scorso autunno“.

Il caso è stato reso pubblico dalla polizia di Manchester, che ha interrogato Drake, ritenendolo innocente. Il rapper ha intrapreso ora una battaglia legale contro Layla Lace per estorsione, danni emotivi, frode, diffamazione e uso scorretto delle norme procedurali.

Non possiamo sapere cosa sia successo quella notte. Di norma la nostra posizione è in difesa delle vittime. In questo caso è difficile sapere chi dei due però abbia subito l’abuso, viste le sospettose modalità con cui si è svolta la faccenda.

(Fonte: TMZ)