La cantautrice Giulia Mei in una foto promozionale
La cantautrice Giulia Mei in una foto promozionale

Fuori il 28 marzo “DIVENTEREMO ADULTI” di GIULIA MEI, cantautrice al pianoforte

“Diventeremo adulti” suona quasi come una minaccia, scandita, sussurrata e urlata dalla dolcissima voce di Giulia Mei, al secolo Giulia Catuogno. Una minaccia condita di sarcasmo e accordi martellanti al pianoforte, strumento scelto dalla giovane cantautrice per comporre i 12 brani – 11 inediti e una cover – del suo album d’esordio. Sui tasti bianchi e neri si costruisce, infatti, il suo primo disco. L’aver fatto parte dell’accademia musicale affiora dalla raffinatezza con cui tantissimi strumenti intervengono nella composizione. D’origine palermitana, è dal 2014 che Giulia Mei è sotto l’attenzione della critica musicale, arrivando per ben due volte alle selezioni finali di Musicultura e una volta per il Premio De Andrè. Si è anche esibita sul palco di Cosenza per il Tenco Ascolta e ad agosto ha aperto il concerto di Roberto Vecchioni. Non stupisce sapere che abbia tra i suoi maestri spirituali Fabrizio De Andrè, Luigi Tenco e Ivano Fossati.

In “Diventeremo adulti” Giulia Mei sceglie con gusto raffinato l’abito sonoro di ogni traccia

È prevista per il 28 marzo l’uscita di “Diventeremo adulti”, anticipata dal singolo “E fattela ‘na risata”. La produzione di questo gioiellino è curata dal cantautore Edoardo De Angelis, per l’etichetta Il cantautore necessario. L’album è assai variegato. Giulia Mei abbina perfettamente l’abito sonoro alle parole. Le liriche sincere, sarcastiche e spiritose come “Tutta colpa di Vecchioni” e “E fattela ‘na risata” si adagiano su impianti melodici e ritmici piuttosto briosi. Invece le confessioni intime e introspettive di “Lui” si accompagnano ad arpeggi solitari, in cui la sua voce duetta appassionatamente col pianoforte. Non è solo la forma musicale delle canzoni di Giulia Mei a far sembrare “Diventeremo adulti” una chiacchierata tra la cantautrice al pianoforte e chi di lei si mette in ascolto. Confidenza e spontaneità sono le parole chiave che motivano l’efficacia delle sue canzoni, che entrano in gioco anche in fase di registrazione. Un’autrice tutta da scoprire.