Vasco Rossi durante il suo "Vasco Non Stop Live 2018" allo Stadio Olimpico di Roma – 12 giugno 2018.
Vasco Rossi durante il suo "Vasco Non Stop Live 2018" allo Stadio Olimpico di Roma – 12 giugno 2018.

La VITA SPERICOLATA di VASCO ROSSI al FESTIVAL DI SANREMO 1983

Ieri, 3 febbraio 2021, Vasco Rossi ha voluto pubblicare un post nostalgico sul proprio profilo Instagram. Esattamente 40 anni fa il Rocker di Zocca partecipava per la seconda volta al Festival di Sanremo con il brano “Vita Spericolata”.

«Il 3 febbraio del 1983 tornavo per la seconda volta a Sanremo.
Non ci volevo più andare e non ci sarei mai tornato, se non avessi avuto “Vita spericolata”. Pensai che era la canzone della mia vita e che sarebbe stato bello salire sul palco di Sanremo a cantare: “Voglio una vita maleducata, di quelle vite fatte, fatte così”.
Ci giravo intorno da sei mesi… cercavo un testo all’altezza della musica che mi aveva dato Tullio Ferro. Mi mancava il verso giusto, il primo. Quando è arrivato, sono impazzito dalla gioia. Ero in Sardegna. Dovevo fare un concerto, ma pioveva e quelli erano gli anni in cui, se pioveva, dovevi cancellare tutto. Mi ricordo questo campo sportivo illuminato di notte, io ero in macchina. Mi venne: “Voglio una vita…” A quel punto ho capito tutto: la voglio spericolata, maleducata, la voglio vissuta.
…Si piazzò ultima nella classifica, ma diventò la canzone dei ragazzi come me»

Da quanto si evince, Vasco Rossi non si sarebbe neanche presentato senza “Vita Spericolata”. Questo è l’ennesimo stralcio di vita che conferma quanto cuore e dedizione Vasco Rossi abbia messo in ogni singola frase, affermazione e parola presenti nei propri testi. Il brano si piazzò ultimo in classifica, è vero. Ma nonostante questo, pensiamo sia inutile ricordare cil successo postumo riscosso da “Vita Spericolato”, diventando uno dei singoli di punta del cantautore.

Quello a cui assisteremo quest’anno sarà sicuramente un Festival di Sanremo diverso, che sta attraversando una fase di organizzazione estremamente travagliata e difficile. Speriamo che, nonostante la pandemia in atto, escano fuori nuovi brani capaci di emozionare e rassicurare, proprio come fece Vasco Rossi 40 anni fa.