l’evoluzione di Tony effe

Nel corso degli ultimi anni, tanti giovani artisti si sono riversati nella cultura rap/trap, dimostrando di saperci fare, ottenendo ottimi successi. Tra questi, c’è sicuramente anche Tony Effe. Il trapper romano, classe 1991, ha da poco pubblicato il suo  primo album da solista, intitolato “Untouchable”, che sta riscuotendo un gran successo tra i propri fan. Ma come si è evoluto nel tempo?

Tony Effe diventa celebre nel mondo musicale sicuramente grazie alla Dark Polo Gang, gruppo attualmente formato dallo stesso Tony Effe, Wayne Santana e Dark Pyrex. Tra elogi e critiche, quest’ultime arrivate anche tramite dissing da parte di diversi colleghi tra cui Achille Lauro, Gué Pequeno, Gemitaiz e Shade, il gruppo macina consensi, facendosi conoscere sempre più.

Tony Effe, molto attivo sui social, aggiorna continuamente i propri fan. Il trapper è stato anche molto spesso al centro del gossip per via della storia, ora finita, con l’influencer Taylor Mega. Insomma, un artista che ha saputo distinguersi e che, come tutti, cresce, prova, sperimenta, si gode la vita, e quant’altro. Ed è proprio qui che arriviamo all’ultimo album.

“Untouchable” a primo impatto sembra essere un disco molto più maturo rispetto ai precedenti lavori con la Dark Polo Gang. Atmosfere pesanti e introspettive in cui Tony Effe vomita la sua vita, racconta le origini, i luoghi a cui è legato e dove è cresciuto. Certo, si parla di droga, auto, gioielli, donne, e tematiche trite e ritrite, ma anche di tanto Tony Effe. Una semplice pausa, o l’inizio di una carriera solista?