Malika Ayane durante un concerto a Taranto, Puglia. Foto Shutterstock: Massimo Todaro.
Malika Ayane durante un concerto a Taranto, Puglia. Foto Shutterstock: Massimo Todaro.

MALIKA AYANE lapidaria: “Il primo posto in classifica non attesta il successo”

Malika Ayane non guarda alle classifiche o alle mode per sentirsi soddisfatta del suo lavoro, lei stessa dichiara che “è l’antimusica inseguire l’attualità.” Per la cantautrice la musica è altro, deve essere fatta con passione e non per ambire ai primi posti delle classifiche o per appagare le tendenze. “Quando noi non ci saremo più, i dischi rimarranno” dice ancora nell’intervista rilasciata per l’uscita del suo nuovo progetto lavorativo.

Si tratta di “Malifesto”, ultimo album della talentosa cantante italo-marocchina. Il disco, che è uscito il 25 marzo, è un progetto maturo nato dopo anni di carriera e di successi. Malika Ayane lo definisce “leggero, ma non troppo.” Lei stessa ammette che desiderasse un qualcosa che potesse essere ascoltato un pò ovunque, da una casa a una macchina.

Malika Ayane è internazionale, non solo per le sue origini. La sua carriera infatti, è segnata da esperienze estere come quelle berlinesi. “Malifesto” però è un album tutto italiano, il primo realizzato dall’artista unicamente nella bella penisola. Anche la produzione è made in Italy, con Antonio Filippelli e Daniel Bestonzo.

Malika Ayane regala nuova musica al suo pubblico con l’album “Malifesto” uscito il 25 marzo

Tuttavia la popstar confessa di aver cercato di mantenere vivo l’aspetto multietnico che la caratterizza anche in questo lavoro. Malika Ayane riferendosi proprio a questo profilo racconta: «Abbiamo provato a guardare all’estero mantenendo radici italiane». Il disco ha molteplici riferimenti sonori al panorama franco-belga. Lo conferma la cantante ma anche gli autori Colapesce e Dimartino.

Proprio quest’ultimo lavorò con Malika Ayane già nel 2015 per “Naif”, e adesso si ritrova nuovamente al fianco della cantante. “Malifesto” è già un successo per Malika e per il suo team. Infatti, nonostante l’impegno per la realizzazione, i numeri non sono importanti. In chiusura della sua intervista, l’artista, continua infatti a dichiararsi disinteressata alle classifiche.

Ciò che realmente conta è garantire un prodotto di qualità, non un prodotto che insegua le mode. Quelle sono passeggere. Eppure Malika Ayane non può di certo lamentarsi, dato che di successi e di classifiche ne ha collezionati molti. Basti ricordare che ha partecipato per ben cinque volte al Festival di Sanremo, il palco più ambito dagli artisti italiani e non solo!