Mick Jagger durante la The Rolling Stone Exhibitionism – New York City, 15 novembre 2016.
Mick Jagger durante la The Rolling Stone Exhibitionism – New York City, 15 novembre 2016.

MICK JAGGER a spasso per Siena, avvistato il leader dei THE ROLLING STONES

Mick Jagger, che si trova in Italia per lavorare al suo nuovo album, si è preso una piccola pausa per visitare Siena. Il frontman dei The Rolling Stone ha deciso di far visita al Duomo, ma senza dire niente a nessuno. Sua Maestà, infatti, prima di arrivare, come racconta il giornale locale La Nazione, ha chiamato in biglietteria per avere informazioni sui posti disponibili. Stefano Di Bello, manager di Opera Civita, ha spiegato:

«Volevano sapere se c’erano posti disponibili alle 18 per sei persone. Ovviamente ho detto sì, ma non mi hanno spiegato per chi fossero quei biglietti»

La cosa divertente è che nessuno l’aveva riconosciuto inizialmente. Dopo aver varcato la porta della Cattedrale una sorvegliante ha invitato Mick Jagger a togliersi il cappello, essendo quello un luogo sacro. Lui ha ovviamente obbedito all’ordine, ed è lì che la ragazza lo ha riconosciuto, avvertendo successivamente i responsabili. Probabilmente nel frattempo è anche svenuta, ma non ci sono notizie in merito (a me sarebbe preso un colpo, NDR).

Il leader dei The Rolling Stones non è stato riconosciuto dagli altri turisti, forse anche per via della mascherina. Non si è fatto avvicinare da nessuno, né da chi gestisce le visite, tanto meno dai responsabili di Opera Civita. Ha ascoltato la sua guida fiorentina, circondato e protetto dalle sue guardie del corpo, ha ammirato le bellezze del Duomo, come il Pavimento e la Libreria Piccolomini, per poi tornare a casa, nel riserbo più assoluto.

Mick Jagger si trova a Castagneto Carduggi, nella tenuta Ornellaia di proprietà della famiglia Della Gherardesca. A parte questo caso di Siena, è raro vedere in giro il leader dei The Rolling Stones. Vive nella in totale discrezione, godendosi la proprio “vacanza” in pace. La Toscana, infatti, è sempre stata una meta ambita da molti artisti. Sting, per esempio, che ha acquistato una proprietà nelle campagne toscane, e ci passa buona parte dell’estate. Lui stesso, durante il terribile lockdown, ci dedicò “The Empty Chair”, dichiarando: «Mi manca il mio Paese preferito. Mi manca la mia bella casa in Toscana». E come dargli torto.