Il brit rocker Noel Gallagher durante un'esibizione live.
Il brit rocker Noel Gallagher durante un'esibizione live.

NOEL GALLAGHER: “TAYLOR SWIFT ed ED SHEERAN hanno ucciso il ROCK”

Se non ne dice una a settimana non è contento. Noel Gallagher è diventato da diversi anni il nostro Vittorio Sgarbi. Anche il paragone con Morgan non sarebbe poi meno calzante. Appena accade qualsiasi cosa di rilevanza nel mondo della musica, qualche salotto televisivo inglese è pronto ad accoglierlo per sentire la sua opinione. L’ex Oasis non risparmia mai una goccia di veleno nei confronti del mondo.

Noel Gallagher stavolta se l’è presa con il recente successo di Taylor Swift

Giusto ieri la voce di “Betty” ha conquistato per la 47esima volta il podio della Billboard 200. Noel Gallagher fa del successo delle pop-star come Taylor Swift ed Ed Sheeran una questione di appeal sui social, o in generale sui mass media. Ecco come inveisce il cantautore di Manchester contro le popstar:

«Trovo che questi giovani sullo scacchiere musicale abbiano un look fottutamente fantastico, hanno i tatuaggi e l’immagine e tutte quelle fottu*e cazza*e, ma in realtà siano solo mer*a, non dicono niente»

Quando Matt Morgan lo mette al corrente del nuovo record dell’autrice di “Folklore”, si scalda ancora di più.

 «La cosa più grande del mondo è la caz*o di Taylor Swift. Cosa?! Vaffancu*o»

Possiamo immaginare un Noel Gallagher verde per l’invidia e rosso di rabbia. La cura dell’immagine ha sempre fatto parte integrante della performance artistica. Lo è stato per Marc Bolan, il papà del Glam Rock, e per David Bowie. Salvo poi decidere di spogliarsi dei panni di Ziggy Stardust. Insomma, Taylor Swift ha la responsabilità di aver mangiato i contenuti della musica per un eccesso di forma. Ed Sheeran, però, non ha mai puntato su un look eccentrico. Nonostante tutto, Noel Gallagher se la prende anche con lui.

«Non ci saranno persone così perché i musicisti non faranno mai quel tipo di soldi, quelli di Ed Sheeran. Non ci saranno più jet privati o David Bowie alla stazione di King’s Cross vestito da nazista, non ci sarà più niente di tutto questo, perché le persone saranno intimorite dai social media»

Solo oggi, grazie a Noel Gallagher, si scopre che il Pop ha ucciso il Rock. L’ex Oasis non si considera una rockstar, infatti, ma un cantautore che si è impegnato tanto. Che vive all’ombra del successo di “Wonderwall”, che giusto pochi giorni fa ha superato il miliardo di stream. Probabilmente il fratello Liam ha ragione da vendere: Noel Gallagher ascolta ossessivamente la hit del successo piangendo tempi andati.