In foto Alberto N.A. Turra e il suo The TAAN trio.
In foto Alberto N.A. Turra e il suo The TAAN trio.

“LIVE AT EASY NUTS LAB”, il jazz rock di ALBERTO N.A. TURRA

Un vortice di emozioni che cattura, ipnotizza e, per nove canzoni, non lascia via d’uscita, stiamo parlando di “Live at Easy Nuts Lab”, nuovo disco di Alberto N.A. Turra. Un disco uscito per Chant Records (New York) e Felmay (Torino), dall’atmosfera surreale e dal sound imprevedibile quello del trio jazz composto da Alberto N.A. Turra, chitarra elettrica ed effetti elettronici, William Nicastro, basso elettrico e Stefano Grasso, percussioni ed effetti elettronici. Dopo “It Is Preferable Tour” del 2018, voluto dal fondatore e compositore del trio Alberto N.A. Turra, nasce “Live at Easy Nuts Lab”, creazione dal vivo, in concerto, proprio per poter cogliere l’attimo migliore ed irripetibile dell’improvvisazione.

“Live at Easy Nuts Lab” vuole persuadere il pubblico sperimentando nuovi mondi sonori, muovendosi da un intenso e passionale jazz core contaminato da un minuzioso utilizzo di effetti elettronici, a un innegabile e vitale rock. Alberto N.A. Turra, oltre ad essere un virtuoso della chitarra, è un musicista completo, arrangiatore, compositore (anche per teatro, cinema e danza contemporanea) e improvvisatore. Da oltre dieci anni si muove sul territorio italiano ed europeo collaborando con numerose band e artisti tra cui ricordiamo Roy Paci, Pierpaolo Capovilla e Sarah Stride.

Il The TAAN trio, con “Live at Easy Nuts Lab”, trio fa vivere un’esperienza che coinvolge corpo e mente.

Un artista che continua a mettersi in gioco, che sente il bisogno di spingersi sempre oltre e “Live at Easy Nuts Lab” ne è la dimostrazione. Alberto N.A. Turra, dopo aver presentato il proprio repertorio in solo, decide di riproporlo attraverso la pratica del trio guitar, bass e drum. Sulle note di “Darvish” il chitarrista apre la prima canzone e subito veniamo trasportati in una nuova dimensione, in un mondo onirico variegato e multiforme. “Live at Easy Nuts Lab” sussurra, racconta, si esalta e urla, il tutto un con personalissimo linguaggio dato dalla fusione di stili e generi contemporanei e da un’eccezionale complicità che corre tra i musicisti. Il The TAAN trio fa vivere un’esperienza che coinvolge corpo e mente. Un’esperienza sonora che scuote, fa pensare e non pone limiti alle emozioni di fuoriuscire. Un trio sicuramente da seguire per gli amanti del genere.