Tiziano Ferro durante la 70esima Edizione del Festival di Sanremo.
Tiziano Ferro durante la 70esima Edizione del Festival di Sanremo.

TIZIANO FERRO: l’addio del cantante a BEAU, il cane di otto anni appena adottato

«Beau non ce l’ha fatta. Il suo cuore si è fermato durante la notte. La nostra gratitudine verso di voi non ha limite, nessun limite davvero. Gli unici quattro mesi della sua vita fuori da un canile, gli ultimi della sua vita. Ma quanto amore, quanto amore… Adottate un cane adulto, pensateci se potete»

Così Tiziano Ferro ha voluto salutare Beau, il cane abbandonato a 8 anni perché poco aggressivo e adottato dal cantante e da suo marito a fine aprile.

La storia di Beau

Da qualche tempo Beau era diventato un punto riferimento nella vita di Tiziano Ferro ed era in breve tempo diventato la star dei social dell’artista. Addirittura Beau era apparso nel video di “Balla per me”, il brano scritto assieme a Jovanotti. Qualche giorno fa la notizia che Beau era stato ricoverato d’urgenza:

«L’abbiamo ricoverato d’urgenza, ci avevano detto che solo l’operazione avrebbe determinato la natura dell’emorragia interna improvvisa. Ma ci avevano anche detto che sarebbe stata lunga, difficile e con poche speranze per l’età del cane, le dimensioni e probabilmente un tumore diffuso»

Qualche ora dopo Tiziano Ferro, sempre sui suoi social, scriveva:

«Invece Beau è nato con due milze. E una si è lacerata accidentalmente. Dovrebbe essere solo questo. Se Dio vuole. Ma noi eravamo qua davanti, svegli da un giorno. Ad aspettare, e aspettiamo ancora. Come avrebbe fatto lui e tutti gli altri cani, per noi. Perché loro sono così, e a noi resta solo imparare. E se Beau ce la farà sarà anche per la bellezza dell’amore che gli avete già enormemente rivolto, sarà come aspettare insieme. Grazie»

Purtroppo le condizioni di Beau si sono aggravate e, forse a causa anche dell’età, il cane non ce l’ha fatta.

L’importanza delle adozioni

Le parole di Tiziano Ferro fanno riflettere sull’importanza di adottare anche i cani più anziani, quelli che magari hanno vissuto buona parte della loro vita in un canile. Anche a loro si dovrebbe dare la possibilità di avere una vita felice tra le attenzioni dei loro amici umani. Anche se per poco tempo Beau ha avuto una famiglia che  gli ha voluto bene, così dovrebbe essere per tutti gli animali.