Il cast di "Animali Fantastici: I crimini di Grindewald". Riconoscete tutti i personaggi?

TRAILER FRIDAY [16/11] – I film del fine settimana selezionati per voi

Winter is coming. E come ci ricordano già i panettoni sugli scaffali, anche Natale. Con il freddo, le offerte Amazon, le lucine e i babbi natali appesi annessi. Soprattutto, troviamo tanti nuovi e bei film da vedere nella calda e accogliente sala. Oramai non ci sono più scuse per evitare il cinema, essendo ufficialmente iniziato il periodo più roseo dell’anno. E continuerà per gran parte del 2019, che si prospetta sotto il punto di vista cinematografico, un’annata d’oro. Ma non anticipiamo nulla e torniamo a noi. Questo è il Trailer Friday, e questi sono i film della settimana selezionati per voi!


COSA FAI A CAPODANNO?

Diciamola tutta: LA domanda fatidica sul cosa fare a Capodanno è la più temuta da tutti noi. Non solo perché effettivamente non si conosce risposta fino al pomeriggio del 31. Ma per il suo essere portatrice di un’ansia sociale e collettiva disarmante. Filippo Bologna, alla sua prima opera da regista, ne costruisce attorno la sua commedia nera degli equivoci. Con protagonisti un gruppo di scambisti interpretati da un cast corale composto dai nomi di punta del panorama italiano. A metà tra “Perfetti Sconosciuti” di Paolo Genovese e “L’Ultimo Capodanno” di Marco Risi, con un registro comico e tragico, potrebbe trattarsi di un prodotto da non sottovalutare.


RED ZONE – 22 MIGLIA A FUOCO

Il progetto alla base di questo film è alquanto ambizioso. Si tratta del primo di una futura trilogia, con tanto di probabile serie tv collegata. Al timone troviamo il regista Peter Berg e l’attore Mark Walhberg, anche produttori del film in questione. I due hanno lavorato precedente assieme in altre produzioni di stampo action. Un genere tanto abusato quanto che ancora crea un grande seguito e clamore. Specialmente quando si accompagna, come in questo caso, ad una trama di spionaggio internazionale. Sta a noi vedere se questo futuro franchise possa avere longevità, o se andrà a posizionarsi nella fitta rete dei spy-action movies dimenticabili.


IN GUERRA

Torniamo sul versante Festival di Cannes. Con un altro film in concorso della scorsa edizione. È la volta di Stéphane Brizé e della storia incentrata su una lotta di 1’100 operai contro la chiusura della fabbrica per la quale lavorano. A guidare le file di questa rivolta, c’è l’attore francese Vincent Lindon e la sua fisicità prorompente. Che con un ruolo non troppo dissimile aveva vinto il premio alla migliore interpretazione maschile a Cannes nel 2015, con “La legge del mercato” sempre di Stéphane Brizé. Un dramma prettamente contemporaneo, girato con uno stile volto a elargire la cruda e opprimente realtà degli operai coinvolti in questa ingiustizia.


SUMMER

Sempre tra i film selezionati all’ultima edizione di Cannes, il biopic musicale su Viktor Coj, chitarrista e cantante della band rock sovietica Kino. Raramente capita di vedere un film biografico sulla carriera di un artista dell’Est Europa. Ma la particolarità della storia di Viktor Coj, sta proprio nel suo far convergere musica, tragedia umana, e sopratutto, un forte impatto storico-culturale di riferimento. Data la nostra assuefazione al genere, principalmente di marchio made in Usa, il film di Kirill Serebrennikov potrebbe rilevarsi un’ottima occasione per vedere qualcosa di ampiamente trattato, ma da una prospettiva non canonica.


CHESIL BEACH 

Molti scrittori, nel corso della loro carriera, vivono un momento dove la loro opera viene corteggiata dal mezzo cinematografico. E Ian McEwan è senza alcun dubbio uno degli autori più trasposti sul grande schermo. Dopo poche settimane da “The Children Act – Il verdetto” di Richard Eyre, è la volta del suo best-seller, “Chesil Beach”. Prima opera cinematografica del regista teatrale britannico Dominic Cooke. E con protagonista Saoirse Ronan, divenuta iconica con “Lady Bird”, e pronta a dar vita a un personaggio femminile ugualmente volenteroso di ribaltare le dinamiche del rapporto uomo/donna. Tutto in un’epoca non pronta alla sua emancipazione. Potete leggere la recensione completa qui.


ANIMALI FANTASTICI: I CRIMINI DI GRINDELWALD

Eccoci di fronte a uno dei titoli di punta del periodo natalizio. Il secondo capitolo di “Animali Fantastici e dove trovarli”, spin-off e prequel della celebre saga di “Harry Potter”. Alla regia nuovamente il britannico David Yates, che aveva  egregiamente concluso la serie cinematografica sul maghetto. In questo caso il protagonista è Newt Scamander, il mago studioso di creature magiche, interpretato da Eddie Redmayne. In programma, a detta di J.K. Rowling, dovrebbero esserci cinque film. Questo secondo atto vedrà lo scontro con il mago oscuro Gellert Grindelwald, e il ritorno di uno dei personaggi più amati della saga, nella sua versione young, Albus Silente, interpretato da Jude Law.


WIDOWS – EREDITÀ CRIMINALE 

Concludiamo questa selezione settimanale, con l’ultimo film del regista Premio Oscar Steve McQueen, ispirato ad una serie tv omonima degli anni ’80. Alla sceneggiatura, insieme a quello di Steve McQueen, compare il nome di Gillian Flynn, scrittrice di romanzi thriller ampiamenti apprezzati, che hanno visto trasposizioni cinematografiche altrettanto di successo. Come “L’amore bugiardo” di David Fincher, “Dark Places” di Gilles Paquet-Brenner e la recente serie tv, “Sharp Objects” di Jean-Marc Vallée. La sua peculiarità sta nel modo in cui riesce a far convergere un’ottima suspense e introspezione femminile di vario genere. Se poi aggiungiamo il tocco impeccabile di Steve McQueen, potremmo trovarci di fronte a un thriller d’autore alquanto affascinante.