Ultimo durante un'esibizione al festival di Sanremo.
Ultimo durante un'esibizione al festival di Sanremo.

ULTIMO con 22 Settembre rimette in riga il panorama musicale post estate

Ultimo torna con il brano “22 Settembre” e con lui ci lasciamo alle spalle l’estate e i tormentoni reggaeton. “22 Settembre” è una canzone che non rivoluziona il modo sincero e viscerale di Ultimo di concepire la sua artisticità. Continua sulla scia dei suoi più grandi successi e proprio per questo funzionerà. Il cantante non ritorna per offrire al pubblico qualcosa di forzatamente attuale e costruito. Emerge ancora una volta la capacità di Ultimo di saper scrivere canzoni. Lui è questo e non gli serve altro: parole e melodia.

Certo, nel suo percorso artistico conoscerà altri mondi musicali e proverà altri suoni ma non ci si può aspettare da Ultimo una hit urban o una collaborazione rap fatta per ammiccare il popolo di Spotify. Poi, tutto può succedere e magari nel nuovo album ci piazzerà dei featuring che non avremmo mai immaginato. Non vediamo l’ora arrivi il disco perché vorrà dire che saranno vicini i concerti negli stadi rimandati per il Covid-19.

“22 Settembre” è attualmente primo tra i brani più scaricati di iTunes, il pubblico fa capire quanto gli sia mancato il cantautore romano capace di rendere le canzoni universalmente proprie. Prendere la vita così com’è non è facile ma bisogna farlo per poterla vivere al meglio e Ultimo conferma la sua missione, espressa fin da subito anche nella scelta del nome d’arte. Essere dalla parte degli ultimi, sempre. Essere accanto alle persone con la musica e poco altro. Ecco perché durante il lockdown, mentre certi suoi colleghi si affannavano nelle dirette Instagram, Ultimo ha scelto il silenzio.

«Non scriverò la musica ma vita della gente. Io sento una missione e ti giuro che andrò a meta. Cantare in pieno inverno per dar la primavera»

Un nuovo inizio che fa da spartiacque con il passato manageriale in tutti i sensi. Infatti, Ultimo ha chiuso con l’etichetta Honiro, che lo scoprì e lo portò a Sanremo 2018. Da lì, è iniziata una storia di continui successi fatti di palchi enormi che nemmeno artisti con vent’anni di carriera hanno mai calcato. Tutto molto bello, eppure il rischio di bruciare alcune tappe e di cadere in una dimensione di onnipotenza hanno portato al deterioramento di alcuni rapporti. Ecco, allora la decisione di fondare la Ultimo Records, un’etichetta indipendente insieme a Max Brigante (DJ, speaker di Radio105 e già manager di Elodie).